La Torre dei Libri.  L’importanza del libro nella costruzione della memoria personale e collettiva

Il progetto, elaborato in collaborazione con il Liceo Scientifico Bérard di Aosta, intende approfondire le trasformazioni culturali legate alla nascita della stampa e del libro. A partire da una visita, condotta da Giulia Radin, al prezioso Fondo antico della Biblioteca della Fondazione Sapegno, che presenta un repertorio ampio e vario delle forme assunte nel tempo dalla tecnologia libraria (Cinquecentine e Seicentine, volumi in folio, in 4°, in 8° …, caratteri gotici e corsivi, filigrane e antiporte, dediche ed ex-libris, ecc.), la classe seguirà percorsi paralleli di approfondimento dedicati alla rivoluzione tipografica e alle sue conseguenze sociali, economiche, culturali, religiose (docente di storia); al tema del libro e della biblioteca nella letteratura (docente di italiano).
Il progetto si propone di attivare negli studenti la coscienza critica sulle differenti modalità di conservazione e trasmissione del sapere, anche in relazione ai più recenti sviluppi della tecnologia applicata ai testi; di sensibilizzarli al rapporto tra veicolo materiale e contenuti del sapere; e di farli riflettere sull’importanza del libro nella costruzione della memoria personale e collettiva e sulla peculiare organizzazione del sapere presupposta dal modello spaziale della biblioteca.

Scheda del progetto

Il fumetto tra falce e moschetto. La stampa periodica per ragazzi fra 1935 e 1955

Il progetto intende proporre agli studenti una riflessione sull’uso strumentale di un mezzo di comunicazione di massa tipicamente novecentesco: a partire da una visita alla Collezione Mafrica, nella quale è possibile capire cos’è un fumetto e quali sono le sue caratteristiche, si analizzerà una selezione di riviste e albi pubblicati fra gli anni Trenta e gli anni Cinquanta per esaminare i messaggi veicolati in Italia da fascisti, cattolici e comunisti attraverso la stampa periodica per ragazzi.

Scheda del progetto