IL FONDO LEA RITTER SANTINI

Nel maggio 2007 la prof.ssa Lea Ritter Santini si è impegnata a donare alla Fondazione Natalino Sapegno:
1) una parte della sua ricchissima biblioteca (circa 20.000 volumi, in parte destinati alla Herzogin Anna Amalia Bibliothek di Weimar), comprendente «edizioni di classici e di moderni autori tedeschi, opere scientifiche e filologiche pubblicate in Germania, un contingente non trascurabile e di difficile reperimento anche sul mercato antiquario e nelle biblioteche di lingue e letterature straniere in Italia».
2) «i “grigi”, microfiches e fotocopie di edizioni, volumi e cataloghi conservati originariamente nelle biblioteche di Wolfenbüttel e di Weimar»
3) «diapositive e materiali fotografici, insieme a manoscritti di lavori inediti, schedari e schedature bibliografiche» relative al repertorio iconologico studiato dalla prof.ssa Ritter Santini, che dovranno «servire allo studio di giovani studiosi»
4) «i carteggi  con scrittori italiani (Andrea Zanzotto, Giovanni Giudici, Clotilde Marghieri e altri)».
La Fondazione Natalino Sapegno ha recentemente avviato la catalogazione del materiale acquisito, in vista della sua valorizzazione. Su richiesta, è possibile consultare i documenti dell'Archivio finora pervenuti.

 

 

 

→ Carlo Ossola, Ricordo di Lea Ritter Santini (pdf)


→ Lea Ritter Santini: note biografiche e bibliografia (pdf), a cura di Marco Maggi

Centro di studi storico-letterari Natalino Sapegno - ONLUS - Place de l'Archet, 6 - 11017 Morgex (AO)
tel. 0165.235979 fax 0165.369122 - C.F. 91022420078