VERSION FRANÇAISE

La Fondazione Sapegno interviene, in qualità di soggetto attuatore della Soprintendenza per i Beni e le attività culturali della Regione Autonoma Valle d’Aosta, nel progetto n. 4110 “FAR CONOSCERE/FAIRE CONNAÎTRE”, ammesso al finanziamento nell’ambito del Programma di Cooperazione transfrontaliera Italia-Francia Alcotra 2014/2020.

“Far Conoscere” è uno dei tre progetti del Piano integrato tematico (PiTem) Pa.C.E., il cui obiettivo è la valorizzazione del patrimonio culturale materiale e immateriale diffuso delle zone rurali e di montagna delle regioni Sud Provence-Alpes Côte d’Azur, Auvergne Rhône Alpes, Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta.

Nell’ambito del progetto “Far conoscere” la Fondazione Sapegno promuove il bando il patrimonio culturale alcotra raccontato dai giovani artisti, che rientra nell’obiettivo generale del PITEM di “dotare le comunità locali degli strumenti necessari a riconoscere il valore culturale del loro territorio”, e si propone in particolare di coinvolgere nella promozione del patrimonio culturale, attraverso un metodo partecipativo, i giovani di età compresa fra i 18 e i 23 anni residenti o domiciliati sul territorio Alcotra, cui spetterà nei prossimi anni il compito di valorizzare anche turisticamente i beni culturali presenti nelle aree in cui vivono.

Il bando è rivolto a giovani artisti che sono invitati a raccontare, attraverso la creazione di nuove opere d’arte, il patrimonio culturale (materiale e immateriale) del loro territorio, prediligendo i beni meno noti al grande pubblico.

Diversi i linguaggi artistici ammessi: video arte o cortometraggi, pittura, grafica, fotografia, scultura o installazioni, fumetto o testo narrativo.

Le opere d’arte selezionate da una giuria transfrontaliera verranno presentate in un’esposizione itinerante e saranno raccolte in un catalogo collettivo. Ai loro autori verrà inoltre offerto un seminario residenziale della durata di una settimana presso la Tour de l’Archet di Morgex (Valle d’Aosta), in occasione del quale seguiranno lezioni e workshop tenuti da esperti nelle tecniche artistiche da loro scelte e da esperti in comunicazione dei beni culturali, allestimenti espositivi, marketing e strategie culturali.

AL VIA LA SECONDA EDIZIONE DEL BANDO

Possono partecipare i giovani, residenti o domiciliati in Valle d’Aosta, nelle province di Imperia, Torino o Cuneo e nei départements della Savoie, la Haute-Savoie, le Alpes de Haute- Provence e le Alpes Maritimes, che al 31 luglio 2020 abbiano un’età compresa fra i 18 e i 23 anni.

Attenzione! Il progetto potrebbe subire dei cambiamenti in base all’evoluzione dell’emergenza epidemiologica del coronavirus COVID-19.

PRIMA EDIZIONE DEL BANDO

In considerazione della grave emergenza epidemiologica in corso, che ha impedito ai giovani artisti di recarsi sul sito culturale scelto e/o in biblioteca per i riscontri e gli studi necessari alla realizzazione delle loro opere, la Fondazione Sapegno, in accordo con la Struttura analisi scientifiche e progetti cofinanziati della Regione Autonoma Valle d’Aosta – Dipartimento Soprintendenza per i beni e le attività culturali – Assessorato turismo, sport, commercio, agricoltura e beni culturali, ha stabilito di posticipare a martedì 30 giugno 2020 la consegna dei dossier relativi alle opere/installazioni artistiche, che dovranno pertanto pervenire presso i nostri uffici entro quella data e non entro il 5 maggio. Le modalità di trasmissione restano quelle previste all’art. 5 del bando.

L’emergenza epidemiologica da COVID-19 ci costringe anche a rinviare a data da destinarsi la prima edizione del seminario residenziale e della mostra, che ci auguriamo di realizzare entro il 2020.